Migliorare la durata della batteria di iPhone e iPad con iOS 7, consigli per aumentare l’autonomia

Il più grande problema di tutti i prodotti tecnologici “mobili”, è senza dubbio la durata della batteria, vediamo come migliorare la situazione per quanto riguarda Apple.batteria  6

iPhone e iPad sono sempre con noi, li utilizziamo in ogni fase della nostra giornata, per lavorare, per divertirci, per rilassarci. Sono ormai una parte integrante della nostra vita, e proprio per questo la loro autonomia è sempre più limitata, i più fortunati riescono ad arrivare a sera, altri cercano disperatamente una presa già durante la pausa pranzo. Il tutto varia a seconda delle nostre abitudini, ma una durata maggiore fa sempre piacere.

In questo articolo analizzeremo 6 consigli, forniti da un ex Apple Genius, validi quindi per tutti i modelli di iPhone e iPad.

1- Disabilitare la localizzazione e l’aggiornamento in background di Facebook: molti usano l’app di Facebook, di conseguenza è facile accorgersi della scarsa qualità della stessa. Purtroppo lo sviluppo di alcune funzioni come, l’aggiornamento dei dati in background e la geolocalizzazione, danno molti problemi di stabilità e di conseguenza, disattivando queste due funzioni vedremo la batteria scaricarsi meno rapidamente.

2- Disabilitare l’aggiornamento in background per le app secondarie: è una funzione molto utile, e se ben sviluppata non crea grossi problemi alla batteria, ma in ogni caso il download di dati in background abbatte in parte l’autonomia in standby, per questo motivo, il consiglio è quello di mantenere questa funzione solo sulle app che veramente usiamo costantemente e ci sembrano indispensabili.

3- Non chiudere le app in multitasking: può sembrare un controsenso, ma in realtà eliminare le applicazioni dal multitasking ci consente di risparmiare batteria solo quando, siamo sicuri di non riavviarle più per diverso tempo. Infatti chiudere definitivamente un’app e poi riaprirla consuma molte più risorse che tenerla aperta in background. Il consiglio è di tenere sempre nel multitasking le app che usiamo più volte nelle giornata e chiudere quelle che siamo sicuri di non dover riutilizzare.

4- Disabilitare le mail in push: non è una vera soluzione, in quanto molti account e-mail riescono a gestire perfettamente le notifiche push (in tempo reale), ma alcune configurazioni potrebbero dare problemi e quindi essere la causa di anomalie alla nostra batteria, il consiglio è quello di fare dei test, provando a settare lo scaricamento di nuove mail ogni 15-30 minuti e vedere se ci sono differenze significative con lo scaricamento in push.

5- Disabilitare le notifiche push non importanti: le notifiche push sono pensate per risparmiare batteria e farci utilizzare lo smartphone solo nel momento in cui ci arriva una notifica, risparmiando così tempo e batteria e evitando di stare ad aggiornare per controllare le novità. Ma quando abilitiamo notifiche per molte app, giochi e servizi, il nostro smartphone sarà costantemente acceso per mostrarci l’inutile notifica dell’ultimo giochino che abbiamo scaricato. Il consiglio è di abilitare le notifiche solo per le app che ci servono evitando così di ricevere notifiche che ignoreremo.

6- Abilitare la modalità aereo quando necessario: nel caso in cui la nostra ricezione sia molto bassa e faccia fatica a prendere una tacca di segnale il consiglio è di mettere l’iPhone in modalità aereo, in quanto il consumo di batteria è veramente elevato quando abbiamo solo una tacca oppure appare la scritta nessun servizio.

Questi erano alcuni consigli che potrebbero aiutare a gestire al meglio il proprio smartphone senza dover faticare per arrivare a sera, ovviamente il tutto dipende dall’utilizzi che se ne fa, ma applicando questi rimedi è possibile vedere sensibili miglioramenti.