iTether condividere la connessione dati di iPhone o iPad con PC e Mac senza piano tethering

Condividere la connessione dei nostri super-smartphones (in gergo tecnico: tethering) è una possibilità davvero utile, peccato che molti operatori utilizzino dei metodi per controllare e impedire l’utilizzo della connessione dati, che paghiamo, in circostanze diverse dal nostro iPhone o iPad. Ad esempio connettendo il telefono tramite USB potremmo condividere la connessione oppure senza fili tramite bluetooth o addirittura creando un piccolo hotspot WiFi protetto da password, ad esempio le compagnie ci offrono un piano ulteriore per poter condividere internet con il nostro PC.

L’applicazione a pagamento: iTether, ci aiuta in questo, con alcune limitazioni. Saremo costretti a connettere il nostro iPhone tramite USB ed avere installata l’applicazione dedicata, scaricabarile dal sito: tether.com  in versione PC o MAC.

Per farla funzionare occorre aver lanciato l’app su iPhone e avviata sul nostro computer e farà tutto da sola, permettendoci di navigare senza sottoscrivere un piano apposito per il tethering!

A differenza di altre applicazioni simili che hanno violato i termini del contratto tra Apple e gli sviluppatori, vedendosi rimosse da App Store, iTether è stata molto chiara nello spiegare le sue funzioni ed Apple l’ha accettata nel suo negozio virtuale. Le nostre ipotesi sono: iTether utilizza un proxy per filtrare le connessioni oppure, essendo necessaria l’applicazione funzionante, i pacchetti vengono modificati comprimendoli e fingendo che provengano da Safari Mobile. In ogni caso sperando che non venga rimossa (l’applicazione è stata momentaneamente rimossa) , noi utenti abbiamo solo da guadagnarci!