Analisi dettagliata dell’ultimo anno Apple

Apple ha recentemente reso pubblici alcuni dettagli sul loro modello di business.

L’occasione per poter conoscere questi dettagli è stato l’invio della relazione annuale (il “10k financial statement“)  alla SEC.

[singlepic id=498 w=350 h=300 float=center]


Quest’anno sono salite le spese di ricerca e sviluppo, hanno subito un enorme incremento quelle per la pubblicità e i margini sono in calo. Questa fotografia non sembrerebbe molto incoraggiante.

Se poi continuiamo col dire che gli iPod venduti nell’ultimo anno, 54 milioni, sono l’1% in meno rispetto all’anno precedente, e che i guadagni sono in calo del 12% a 8,091 miliardi di dollari, non c’è molto da ridere.

La differenza tra le percentuali può essere spiegata con l’abbassamento di prezzo di alcuni modelli iPod Touch, che portano dunque un margine minore. Per quanto riguarda invece il comparto multimediale, iTunes macina numeri da record. Solo il negozio di iTunes ha portato ad Apple 4 miliardi di dollari, in crescita del 21% dal 2008. Il buon dato è merito della diffusione di iPod e iPhone e della crescita di utenti interessati al download digitale.

[singlepic id=499 w=435 h=400 float=center]

Gli investimenti di ricerca e sviluppo crescono di 224 milioni di dollari, segnando un bel +20%, e valgono complessivamente $1,3 miliardi; contemporaneamente i costi pubblicitari hanno toccato quota $501 milioni, in aumento rispetto ai $486 milioni dell’anno precedente.

Una curiosità su tutte: lo sviluppo di Snow Leopard è costato “solo” 71 milioni di dollari, mentre il jet privato di Steve Jobs quest’anno  solo 4.000 dollari, contro i 871.000 dell’anno precedente.


Fonte